Regolamento del Concorso lirico Tullio Serafin


Articolo 1: organizzazione

Il Concorso lirico Tullio Serafin è organizzato dall’associazione Concetto Armonico con l’Archivio storico Tullio Serafin, e si avvale del supporto del Teatro alla Scala, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Carlo Felice di Genova, Staatsoper Unter den Linden di Berlino, Teatro Real di Madrid , il Teatro Sociale di Rovigo e del Teatro Tullio Serafin di Cavarzere.

Gli enti patrocinatori e sostenitori, saranno visibili nel sito web del concorso www.concorsoliricotullioserafin.it,  sezione “Patrocini e sostenitori”.

Articolo 2: opera a Concorso, nazionalità, limiti di età e ruoli

Opera a Concorso: “Don Giovannidi Wolfgang Amadeus Mozart

Al Concorso lirico Tullio Serafin possono partecipare concorrenti di qualsiasi nazionalità.

Il limite di età per partecipare al Concorso è fissato in anni 34 per tutte le voci.

I concorrenti potranno proporsi per più ruoli (massimo 2) mantenendo l’obbligo di presentare tutte le arie previste di cui all’articolo 4. La commissione si riserva la possibilità di ascoltare solo in parte il programma previsto.

I ruoli a concorso sono:

  • Don Giovanni
  • Il Commendatore
  • Donna Anna
  • Don Ottavio
  • Donna Elvira
  • Leporello
  • Masetto
  • Zerlina

Articolo 3: fasi del Concorso, date, luoghi e repertorio

Per la fase eliminatoria i concorrenti potranno scegliere il luogo per l’audizione, tra quelli indicati di seguito, assicurandosi, prima di finalizzare l’iscrizione, che nella sezione “disponibilità” all’interno del sito www.concorsoliricotiullioserafin.it risultino posti disponibili.

Il concorrente non potrà scegliere il giorno dell’eliminatoria.

FASE ELIMINATORIA:

  • 25 aprile 2022 Teatro Real di Madrid (max 25 concorrenti)
  • 26 aprile 2022 Teatro Sociale di Rovigo (max 25 concorrenti)
  • 27 aprile 2022 Teatro Tullio Serafin di Cavarzere (max 30 concorrenti)
  • 29 aprile 2022 Teatro dell’Opera di Roma (max 25 concorrenti)
  • 2 e 3 maggio 2022 Staatsoper Unter den Linden di Berlino (max 50 concorrenti)
  • 8 e 9 maggio 2022 Teatro alla Scala di Milano (max 50 concorrenti)
  • 15 maggio 2022 Teatro Carlo Felice di Genova (max 25 concorrenti)

Repertorio da presentare alla prova eliminatoria

I concorrenti dovranno presentare a memoria, oltre alle arie obbligatorie di cui all’articolo 4, un’aria d’opera a loro scelta in lingua originale, comprensiva di recitativo e cabaletta laddove previsto. La fase eliminatoria non sarà aperta al pubblico. I concorrenti si presenteranno alla fase eliminatoria con una copia del brano da eseguire a loro scelta, utile al pianista.

  • FASE FINALE:
  • 28 maggio 2022 ore 20.30 Teatro Tullio Serafin di Cavarzere (Venezia)

I concorrenti presenteranno l’intero ruolo A MEMORIA dell’opera a Concorso compresi duetti e parti di assieme.

La fase finale sarà aperta al pubblico.

Il Presidente dopo aver consultato la Commissione, avrà facoltà d’interrompere la prova in qualsiasi momento.

A discrezione della Commissione, qualora fosse necessario, il concorrente sarà tenuto a ripetere brani già eseguiti.

Tutte le fasi del concorso saranno eseguite con accompagnamento al pianoforte.

Articolo 4: arie obbligatorie per ciascun personaggio da presentare alla fase eliminatoria

Don Giovanni

  • Deh, vieni alla finestra
  • Fin ch’han dal vino

Donna Anna

  • Non mi dir bell’idol mio
  • Or sai chi l’onore

Don Ottavio

  • Dalla sua pace
  • Il mio tesoro intanto

Donna Elvira

  • Ah! chi mi dice mai
  • Mi tradì quell’alma ingrata

Leporello

  • Madamina il catalogo è questo
  • Ah! Pietà signori miei

Masetto

  • Ho capito, signor si

Zerlina

  • Batti batti o bel Masetto
  • Vedrai carino

Il Commendatore

  • Scena finale del ruolo

Articolo 5: documenti da inviare

Per l’iscrizione il concorrente dovrà compilare online la scheda d’iscrizione corredata dai seguenti documenti:

  • copia del documento d’identità (Carta d’identità o passaporto validi al giorno 6 giugno 2022);
  • una foto recente a colori in alta definizione;
  • breve curriculum vitae (massimo 1500 battute)
  • copia della ricevuta di versamento della quota d’iscrizione.

Il concorrente che avesse necessità di ottenere il visto per il soggiorno in Italia, dovrà scrivere alla segreteria del concorso info@concorsoliricotullioserafin.it al fine di ottenere la lettera d’invito utile all’espletamento delle pratiche burocratiche in Italia.

In caso di mancata partecipazione al concorso, la segreteria non è tenuta, in ogni caso, al rimborso della quota d’iscrizione.

Articolo 6: versamento quota e coordinate bancarie

Per l’iscrizione il concorrente verserà la quota di € 90,00 (Euro novanta/00).

La quota verrà versata tramite bonifico bancario intestato a:

Concetto Armonico – Associazione Culturale
BCC CENTROVENETO, Filiale di Vicenza
IBAN: IT60 O085 9011 8000 0008 1026 140
BIC/SWIFT: CCRTIT2TBCV
Causale: NOME E COGNOME (del concorrente) iscrizione Concorso Tullio Serafin 2022

Articolo 7: scadenza iscrizione

La domanda d’iscrizione, corredata di tutti i documenti richiesti all’articolo 5 dovrà pervenire all’associazione Concetto Armonico entro e non oltre sabato 16 aprile 2022 tramite il sito www.concorsoliricotullioserafin.it

Le domande pervenute dopo tale termine, o incomplete nella documentazione, non saranno prese in considerazione.

La quota d’iscrizione non verrà rimborsata nel caso in cui il concorrente cancelli la sua partecipazione al Concorso. La quota verrà rimborsata solo nei casi previsti all’articolo 21 del presente bando.

Articolo 8: convocazione

Il giorno 18 aprile alle ore 18 in diretta Facebook sulla pagina dell’associazione Concetto Armonico, verrà estratta la lettera dell’alfabeto utile alla convocazione del concorrente per la fase eliminatoria.

Ad ogni concorrente verrà inviata una mail con l’orario della convocazione per la fase eliminatoria e l’eventuale orario di prova con il pianista (se richiesta nella scheda d’iscrizione).

Non saranno ammessi cambi di orario o data rispetto a quelli indicati dalla direzione artistica.

Qualora il concorrente non si presentasse all’eventuale prova richiesta con il pianista, tale prova non potrà essere riprogrammata.

Il concorrente che non si presentasse alla propria convocazione di una qualsiasi tra le fasi del Concorso, sarà escluso dallo stesso e non potrà richiedere alcun rimborso della quota d’iscrizione versata.

Articolo 9: ammessi alla prova finale

I nomi dei concorrenti ammessi alla prova finale verranno comunicati tramite email, al termine dei lavori della Commissione (17 maggio entro la serata).

Non verrà data alcuna informazione al telefono.

Articolo 10: vincitori

I vincitori parteciperanno all’Opera Studio che si terrà a Vicenza dal 21 agosto al 10 settembre 2022 (termine ultima recita).

L’Opera Studio sarà tenuta da Maestri (docente di canto, regista, direttore d’orchestra) di fama internazionale, in vista dell’esecuzione dell’opera presso il Teatro Olimpico di Vicenza l’8 e il 10 settembre 2022.

Non si escludono eventuali repliche dell’opera, anche in forma di concerto.

Articolo 11: Commissione alle prove eliminatorie

MILANO, TEATRO ALLA SCALA

  • Alessandro Galoppini, casting manager del Teatro alla Scala
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Renata Lamanda, mezzosoprano

ROMA, TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Francesco Giambrone, Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma
  • Barbara Frittoli, soprano

MADRID, TEATRO REAL

  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Rappresentante del Teatro Real
  • Renata Lamanda, mezzosoprano

BERLINO, STAATSOPER UNTER DEN LINDEN

  • Boris Anifantakis, direttore del Young Artist Program dello Staatsoper Unter den Linden
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Barbara Frittoli, soprano
  • Renata Lamanda, mezzosoprano

GENOVA, TEATRO CARLO FELICE

  • Pierangelo Conte, direttore artistico del Teatro Carlo Felice
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Barbara Frittoli, soprano

ROVIGO, TEATRO SOCIALE DI ROVIGO

  • Luigi Puxeddu, direttore artistico del Teatro Sociale di Rovigo 
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin
  • Riccardo Zanellato, basso

CAVARZERE, TEATRO TULLIO SERAFIN

  • Piero Guarnera, baritono
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin

Commissione alla prova FINALE

  • Alessandro Galoppini, casting manager del Teatro alla ScalaPRESIDENTE
  • Gianni Tangucci, coordinatore artistico dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino
  • Luigi Puxeddu, direttore artistico del Teatro Sociale di Rovigo 
  • Sara Mingardo, contralto, consulente musicale del Festival Vicenza in Lirica
  • Giovanna Canetti, docente di canto
  • Renata Lamanda, mezzosoprano
  • Piero Guarnera, baritono
  • Andrea Castello, direttore artistico del Festival Vicenza in Lirica e presidente dell’Archivio storico Tullio Serafin

Articolo 12: votazione

La Commissione esprimerà le proprie decisioni in seduta segreta, a maggioranza di voti. In caso di parità prevarrà il voto del Presidente. La commissione potrà decidere di non affidare il ruolo a Concorso, qualora non ci fossero concorrenti idonei per lo stesso.

Il verdetto della Giuria è inappellabile e definitivo.

Articolo 13: contratto per i vincitori titolari del ruolo

Al momento dell’iscrizione al Concorso, i candidati si obbligano in caso di assegnazione del ruolo e dopo dovuta lettura, a sottoscrivere un contratto per l’Opera Studio e tutte le successive recite in teatro indicate all’articolo 10. Nel caso in cui i vincitori del Concorso una volta firmato il contratto non adempissero agli obblighi contrattuali, saranno tenuti a versare una penale pari al compenso stabilito all’articolo 14.

La direzione artistica del Festival Vicenza in Lirica non prenderà alcun accordo con eventuali agenzie di rappresentanza o uffici stampa dei concorrenti che si aggiudicheranno il ruolo.

Articolo 14: premi per i vincitori titolari del ruolo a Concorso

Ai vincitori del Concorso sarà garantito l’alloggio a Vicenza dal giorno d’inizio dell’Opera Studio, al termine della produzione (camera e colazione). Non si escludono camere doppie per gli artisti che parteciperanno all’opera studio.

Al termine delle recite presso il Teatro Olimpico di Vicenza, verrà riconosciuto un compenso lordo di € 850,00 (Euro ottocentocinquanta/00) per ogni recita per i ruoli di Don Giovanni, Donna Anna, Don Ottavio, Donna Elvira, Leporello; un compenso lordo di € 600,00 (Euro seicento/00) per ogni recita per i ruoli di Zerlina e Masetto; un compenso lordo di € 400,00 (quattrocento/00) per ogni recita per il ruolo de Il Commendatore.

Articolo 15: altri premi

  • Premio della critica di 300,00 euro, intitolato a “Lukas Franceschini”*
  • Premio del pubblico di 300,00 euro, intitolato a “Francesco Pacchiega” offerto dalla signora Valeria Rubini*
  • Premio Città di Cavarzere Assessorato alla Cultura di 500,00 euro*
  • Premio Università Popolare di Cavarzere: concerto iniziale dell’anno Accademico 2022/2023 per due finalisti del Concorso con compenso di 300,00 euro
  • Borsa di studio intitolata a “Marinella Meli” di 600,00 euro, offerta dal mezzosoprano Renata Lamanda
  • Operabase offre uno sconto del 30% sugli abbonamenti Pro Artist a tutti gli artisti finalisti e uno sconto del 50% sui premi speciali (lo sconto è applicabile solo sul pagamento dell’abbonamento annuale). I vincitori riceveranno un abbonamento annuale Pro Artist gratuito.
  • Altri eventuali premi verranno annunciati nel sito del Concorso lirico Tullio Serafin nella sezione “Premi”

*In caso di Ex aequo, il premio s’intende diviso.

Articolo 16: cover

La Commissione si riserva la facoltà di nominare dei “Cover” scelti tra i finalisti, i quali subentreranno qualora i titolari del ruolo non potessero esibirsi per cause gravi e certificabili, mantenendo le condizioni previste per i vincitori.

Articolo 17: attestato

A tutti i finalisti verrà rilasciato un attestato di partecipazione al Concorso.

Articolo 18: responsabilità

La Direzione non si assume alcuna responsabilità in merito ad eventuali danni arrecati a cose o persone durante lo svolgimento del Concorso.

Articolo 19: validità del bando

La partecipazione al Concorso comporta l’accettazione incondizionata delle presenti norme senza riserva alcuna. Vale la versione italiana del presente bando relativo al Concorso lirico Tullio Serafin.
Sono escluse le vie legali.

Articolo 20: riprese di immagini, audio e video

Effettuando l’iscrizione, il partecipante al Concorso lirico Tullio Serafin dà il proprio consenso alle registrazioni audio e video ed alla ripresa di immagini eseguite da Concetto Armonico e Archivio storico Tullio Serafin e/o da persone o istituzioni da esse incaricate durante tutte le fasi del concorso, durante le prove e la rappresentazione dell’opera a concorso.

Il partecipante cede all’organizzazione tutti i diritti delle riprese d’immagine, audio e video come sopra indicato per qualsiasi utilizzo e diffusione senza limiti temporali e territoriali attraverso ogni mezzo ora noto o di futura invenzione (a mero titolo esemplificativo, passaggi TV, internet, proiezioni pubbliche, supporto ottico, magnetico, informatico, cartaceo, etc).

Articolo 21: protocolli di sicurezza Covid-19, posticipazione, cancellazione e rimborso quota d’iscrizione

Tutte le prove verranno eseguite seguendo il protocollo di sicurezza imposto dalle Autorità competenti e dai luoghi ospitanti, a fronte della situazione pandemica Covid-19.

Le prove (eliminatoria e finale) potranno essere posticipate per cause di forza maggiore dovuta al Covid-19.

Nel caso in cui il Concorso venisse cancellato per cause di forza maggiore dovute al Covid-19 o per motivazioni organizzative dell’associazione Concetto Armonico, verrà rimborsata l’intera quota d’iscrizione al concorrente tramite bonifico bancario.

Qualora il concorrente si trovasse a disdire la propria partecipazione a causa del Covid-19, riceverà il rimborso della quota d’iscrizione, previa esibizione OBBLIGATORIA del certificato che ne attesti la motivazione.

Articolo22: agevolazioni per gli iscritti

Tutti gli iscritti al concorso avranno diritto ad un particolare sconto di Euro 65,00 nel caso volessero iscriversi ad una delle masterclass di canto lirico organizzate dal Festival Vicenza in Lirica durante l’anno 2022.

Articolo 23: modifiche del bando

La direzione artistica e l’organizzazione del Concorso si riservano la facoltà di apportare modifiche al presente regolamento qualora ciò si rendesse necessario e sempre notificate in calce al bando stesso.

NOTE

SI PREGANO I SIGNORI CONCORRENTI DI VERIFICARE L’OBBLIGO DI QUARANTENA DA PARTE DEL PAESE DI PROVENIENZA ED EVENTUALMENTE DA PARTE DEL PAESE DI DESTINAZIONE.

Le prove eliminatorie e finale verranno eseguite mantenendo la distanza di almeno tre metri frontali e laterali dal pianista e dalla Commissione, salvo altre disposizioni.

I Concorrenti dovranno mantenere la distanza di sicurezza all’interno di tutti i locali ed evitare assembramenti, seguendo OBBLIGATORIAMENTE il protocollo di sicurezza imposto dal luogo ospitante.

Non sono ammessi accompagnatori o pianisti personali.
E’ OBBLIGATORIO IL SUPER GREEN PASS SIA PER IL CONCORSO CHE PER L’OPERA-STUDIO (salvo altre disposizioni dalle autorità competenti).


Ultima modifica:

04 aprile 2022: Modifica all'articolo 11.
31 marzo 2022: Modifica all'articolo 11.
09 marzo 2022. Modifica agli articoli 1, 3, 11.
03 marzo 2022. Modifica agli articoli 1, 3, 11.
25 febbraio 2022. Modifica agli articoli 1, 3, 11.
08 febbraio 2022. Modifica all'articolo 15.
06 febbraio 2022. Modifica all'articolo 14.
03 febbraio 2022. Bando pubblicato nel sito del concorso www.concorsoliricotullioserafin.it e depositato presso la sede dell'associazione Concetto Armonico, Via G. E. di Velo, n. 133, Vicenza (VI).